Lavoratori delle campagne di Rosarno: “Lottiamo insieme, per il territorio!”

Rosarno, 12 marzo 2015

Spesso gli immigrati sono accusati di essere responsabili dei problemi del territorio, di appropriarsi di spazi e risorse che dovrebbero invece essere riservati agli italiani, ai cittadini. Di essere sporchi, di non volersi integrare. Ma in una città come Rosarno, gli immigrati contribuiscono con il loro lavoro e i loro consumi a mantenere in vita l’economia e la società locali. Si prendono cura degli anziani, pagano gli affitti. Chi lavora nei campi, soprattutto per la raccolta degli agrumi, spesso vive in case abbandonate o in campi ‘di accoglienza’ per i quali ogni anno vengono spesi centinaia di migliaia di euro tra soldi pubblici e finanziamenti del terzo settore. Questi non sono luoghi che possono facilitare la tanto invocata integrazione. Anzi, riproducono la marginalità e l’isolamento. Chi si sposta ogni stagione per la raccolta degli agrumi e delle olive in inverno, e degli ortaggi in estate, tra diverse regioni d’Italia, come chi attraversa l’Europa ogni anno per lavorare in agricoltura, dovrebbe invece essere facilitato nell’accesso a casa, servizi e luoghi di socialità. Non solo c’è bisogno del lavoro degli immigrati, ma i bassi costi dei loro salari e la loro stessa presenza sono conseguenza di scelte politiche e sistemi economici che causano da secoli guerre e povertà, in Africa come nell’Europa dell’est o nell’Italia meridionale. A Rosarno, a Foggia e in altre parti d’Italia, i lavoratori delle campagne da anni denunciano le condizioni di vita a cui sono costretti.

Giovedì 12 marzo, come Lavoratori Autorganizzati saremo in piazza a Rosarno per ribadire la nostra denuncia e chiedere che ci si prenda la responsabilità dei problemi di tutti, riconoscendo in maniera adeguata il nostro contributo al territorio e dandoci l’opportunità di continuare a darlo. A partire dalla casa, dalla salute e da condizioni di lavoro e salario giuste. Perché questo sia possibile, occorre facilitare per i cittadini stranieri le procedure amministrative, che spesso sono ostacolo all’accesso ai servizi e diritti minimi, come nel caso della residenza, e non alimentare un mercato ‘nero’ per i documenti. Lotteremo finché le cose non cambieranno!

Lavoratori Autorganizzati delle Campagne per info 3661299942

Retro jordans for sale, Cheap foamposites, jordan retro 5, cheap jordans for sale, foamposites For Sale, jordan retro 12, jordan retro 11, Cheap jordans for sale, jordans for cheap, jordan retro 11 legend blue, retro 12 jordans, cheap soccer jerseys, Canada Goose sale, cheap jordans